Trehyus

Notre-Dame de Paris. Sculture gotiche della grande cattedrale

Uno studio approfondito sul tema della scultura gotica francese nella prima metà del 1200

 

Notre-Dame de Paris

TORINO – Palazzo Madama (Museo Civico di Arte Antica)
Via San Domenico, 11 – Torino

Fino al 30 settembre 2019

 

Notre-Dame de Paris. Mostra a Torino
Sculture gotiche dalla grande cattedrale

 

La mostra si è inaugurata due giorni prima dell’impressionante incendio che il 15 e 16 aprile ha devastato la cattedrale di Notre-Dame de Paris, uno dei simboli della civiltà europea.

Le opere provenienti dalla celebre Cattedrale di Parigi in restauro, sulle quali è costruito l’evento espositivo, assumono quindi un significato non solo artistico ma anche morale.

Invitando infatti a riflettere sulla delicatezza di grandi opere d’arte e dei rischi che corrono durante i lavori di restauro.

Non si può dimenticare l’analoga tragedia che a fine millennio colpì lo storico teatro La Fenice a Venezia.

Ancora più interessante diventa quindi l’obiettivo che, la conservatrice di Palazzo Madama, curatrice della mostra ha attribuito all’esposizione, cioè quello di riflettere su alcuni temi cruciali per l’arte.

 

Notre-Dame de Paris. Sculture gotiche della grande cattedrale. Le tematiche

Si affrontano così i seguenti temi: l’organizzazione del lavoro in un cantiere medievale complesso come quello di una cattedrale; la distruzione e mutilazione delle opere d’arte per ragioni politiche; il restauro integrativo “romantico” dei monumenti medievali, che caratterizza gli interventi del XIX secolo in tutta Europa.

La mostra si presenta quindi come uno studio approfondito sul tema della scultura gotica francese nella prima metà del 1200 mediante l’analisi di quattro opere provenienti dai Portali della Cattedrale in restauro.

Realizzazioni che, oltre a essere esempi di altissima qualità della scultura medievale europea, sono anche testimonianze di quel momento della civiltà gotica indicata come classicismo gotico o naturalismo gotico.

Un periodo che ha avuto grande influenza dalla fine del Duecento su alcuni dei protagonisti del Gotico in Italia, come ad esempio Giotto, Nicola Pisano, Arnolfo da Cambio per citarne solo alcuni.

 

Orari:
Da martedì a venerdì dalle ore 10.00 alle ore 18.00
Sabato e domenica dalle ore 11.00 alle ore 19.00
Lunedì chiuso

 

Informazioni:
Tel: +39 0114436932
Sito web: https://www.maotorino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *