Trehyus

Ulla von Brandenburg al Palais de Tokyo

Ulla Von Brandenburg, l’artista tedesca che cambia la temperatura emotiva di un luogo plasmando i tessuti

Ulla von Brandenburg al Palais de Tokyo

PARIGI – Palais de Tokyo
13, avenue du Président Wilson 75116 Parigi
Dal 21 febbraio al 17 maggio 2020

 

Situato sulle rive della Senna, a due passi dalla Torre Eiffel, il Palais de Tokyo è un luogo unico, con un’architettura grezza e sorprendente.

La sede è abitata da artisti e aperta da mezzogiorno a mezzanotte a visitatori sempre più entusiasti.

il Palais ha inventato un modello originale, dove l’emergenza incontra la moda, la creatività e le tendenze.

Fino al 17 maggio il Palais ospita una mostra dell’artista tedesca Ulla Von Brandenburg.

Tedesca di nascita l’artista vive e lavora oggi a Parigi.

Dopo gli studi all’Accademia di Amburgo Ulla si è specializzata in scenografia e teatro.

La sua pratica artistica, con ogni mezzo espressivo utilizzato, converge infatti nella nozione di spazio scenico.

Per questa nuova mostra al Palais de Tokyo, Ulla von Brandenburg ha immaginato un progetto in totale evoluzione, ispirato al teatro, nonché al suo immaginario e alle sue convenzioni.

Il teatro è vissuto con la nozione di rituale, intesa come la possibilità di esplorare le relazioni tra individui e gruppi.

Le sue istallazioni intendono quindi offrire spazio scenico in cui creare o non creare qualcosa in comune.

L’artista invita il pubblico a prendere parte a un’esperienza coinvolgente e rinnovata di temi, forme e motivi che alimentano il suo lavoro: movimento, palcoscenico, colori, musica, tessuti

Il tessuto fa quindi da filo conduttore di una esposizione che mette assieme 5 istallazioni, sei video e, ogni sabato, una performance di danza.

Per l’artista basta un pezzo di stoffa colorata per cambiare la temperatura emotiva di un luogo e con essa lo sguardo di chi lo attraversa.

 

ORARI

da mezzogiorno a mezzanotte, tutti i giorni tranne

Chiuso il martedì e il primo maggio.

INFO

https://www.palaisdetokyo.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *