ARTE ASTRATTA

L’arte astratta come forma espressiva e comunicativa forte e profonda

 

Il percorso di ricerca e di studio di Riccarda Bianco si è sviluppato per gruppi omogenei di opere che l’hanno portata negli anni ad approfondire i tre elementi che caratterizzano un’opera d’arte e, comunque, il prodotto della creatività umana, il colore, la forma e la composizione.

Una prima fase di ricerca è caratterizzata da una forte presenza del colore, come elemento predominante nella rappresentazione (serie “Monocromi”).

È seguita poi una fase di attenzione crescente alla forma e alla sua composizione (serie Fluttuando Linee di Forza, Tensioni, Movimenti, Collage).

E’ progressivamente cresciuta l’attenzione per nuove composizioni in cui la forma era sufficiente a trasmettere il messaggio.

Il sentiero di ricerca si è così diversificato:

  • da un lato con la scoperta dell’arte calligrafica e della capacità della scrittura di essere arte, e di esprimere valori, sentimenti e pensieri con la delicatezza, la leggerezza, il senso estetico e la sensibilità di un animo femminile
  • dall’altro continuando nella ricerca di una forma semplice, capace di esprimere meglio la sua visione del mondo, le sue tristezze per un processo di egocentrismo egoistico che sembra conquistare politici e comunità in netta contraddizione con gli esiti di una società globalizzata, le preoccupazioni per l’evoluzione negativa negli interventi a difesa dell’ambiente, la consapevolezza del ruolo della donna nella società contemporanea.

In questo sentiero di ricerca le sue opere non seguono più le forme reali, non hanno riferimento agli oggetti della realtà, ma sono autonomi rispetto ad essa.

Sono, in sostanza, delle composizioni libere di forme, colori e linee che non imitano la realtà in cui viviamo.

Il colore se presente, ha spesso la funzione di creare l’atmosfera emozionale necessaria ad evidenziare il valore delle forme (serie Volumi flessibili, o la più recente Ai confini della laguna).

Questa sua ricerca artistica è contraddistinta da segni fortemente comunicativi impressi sulla tela o sulla carta che, nel corso degli ultimi anni, si sono evoluti fornendo molteplici possibilità di lettura alle proprie opere.

Le sue opere sono “astratte” con la convinzione che l’arte astratta permette all’uomo di vedere con la mente ciò che non può vedere fisicamente con gli occhi.

 

 

 

Visualizzazione del risultato singolo

AcquistaAdded to cart!